Il progetto ABB avvicina la tecnologia blockchain agli utenti residenziali

0
170
blockchainGrazie alla collaborazione con Evolvere e alla tecnologia blockchain e smart contract, gli inverter di ABB garantiscono una gestione ancor più efficiente dello scambio di energia nelle smart grid.

Con la crescita di importanza dei prosumer e lo sviluppo della tecnologia digitale nell’utilizzo delle energie rinnovabili, i modelli delle tradizionali fonti centralizzate vanno ad integrarsi con i più innovativi sistemi di scambio di energia distribuita.

Per rispondere a questa necessità, ABB, leader nel settore delle soluzioni digitali integrate, ha collaborato con Evolvere, la più grande community energetica di prosumer in Italia, utilizzando la tecnologia blockchain, precedentemente sviluppata con il loro partner Prosume, al fine di garantire transazioni peer-to-peer trasparenti e sicure.

Grazie alla capacità di ABB di integrare soluzioni digitali con ABB Ability™ e all’elevato livello tecnologico dei nostri inverter, quali UNO-DM-PLUS e REACT 2, la soluzione con accumulo integrato, il progetto ci permette già di immaginare un futuro energetico diverso e innovativo, orientato alle smart grid.

Giampiero Frisio, responsabile della Business line Smart Power di ABB, spiega: “Stiamo assistendo ad un cambiamento nei modi in cui le persone consumano e controllano la propria energia. I prosumer, che utilizzano i propri sistemi fotovoltaici, sono alla ricerca di soluzioni che permettano loro non solo di produrre e di utilizzare l’energia, ma anche di condividere quella in eccesso con i vicini, le comunità e la rete in generale.”

“In qualità di azienda leader nella tecnologia, con un’ampia gamma di soluzioni digitali sun-to-socket, siamo orgogliosi di lavorare con un’azienda come Evolvere, per testare il potenziale della blockchain nei sistemi solari, così da poter dar vita a un futuro modello di condivisione dell’energia”, sottolinea Frisio.

La blockchain è un sistema distribuito che viene utilizzato per memorizzare, verificare e certificare le transazioni peer-to-peer. Inoltre vanta un enorme potenziale capace di rivoluzionare il settore energetico, offrendo alternative ai modelli di transazione tradizionali.

Rende possibile decentralizzare le transazioni, adottando un approccio peer-to peer sicuro e affidabile. Questo approccio riduce la complessità e i costi per i clienti (utility, aggregatori e comunità energetiche in generale). Inoltre, garantisce ai consumatori e ai produttori un’efficienza elevata, perché abilita velocemente l’esecuzione di pagamenti automatici per manutenzione e servizi.

Il progetto pilota portato avanti da ABB ed Evolvere avvalora il concetto che la tecnologia blockchain possa essere messa al servizio dei mercati ed essere utilizzata dalle utility e dagli aggregatori per dar vita a nuovi modelli di business.

In effetti, questo progetto dimostra come gli inverter compatibili con la blockchain e dotati di funzioni digitali integrate, permettano di ridurre i costi di progetto (OPEX e CAPEX). Tutto ciò è stato possibile grazie alla piattaforma ABB Ability™ , che consente l’integrazione di nuove soluzioni digitali come l’implementazione di smart contract negli inverter di nuova generazione, offrendo una maggiore trasparenza e sicurezza per le transazioni e aprendo nuove opportunità di sviluppodi business.

Franco Giampetruzzi, CEO di Evolvere afferma: “Ci impegniamo a condividere tutti i vantaggi della generazione distribuita attraverso le smart grid. In questo modo gli utenti residenziali possono capire l’importanza di condividere l’energia con gli altri consumatori. ABB è un partner estremamente affidabile e di altissima qualità che supporta le nostre innovazioni in materia di blockchain.”

Una volta concluso il progetto pilota, la ricerca di ABB farà un ulteriore passo in avanti per capire in che modo sarà possibile rendere tutti gli inverter compatibili con la tecnologia blockchain.

Frisio di ABB conclude: “Il progetto di Evolvere ci ha permesso di testare e sviluppare nuove soluzioni per il mercato, anticipando dinamiche e quadri normativi che potrebbero venire introdotti per la tecnologia blockchain. Siamo entusiasti di questo percorso perché stiamo scrivendo il futuro dell’energia.”

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here