Made in Italy

Soluzioni che parlano la stessa lingua del cliente

0
427

La capacità di dare la giusta voce ad un comparto, quello dell’ICT, che si muove all’interno e in modo trasversale alle diverse filiere produttive di settore: questo è il core business di VM Sistemi.

“Nel mondo dell’ICT, il made in Italy non è un brand forte come in quelli di artigianato, manifattura, food, fashion, perché l’export nel settore dei system integrator è alquanto complicato. Dunque, anche se non sfruttiamo commercialmente il marchio sul quale tanto sta investendo il sistema economico nazionale, per noi il Made In Italy nel settore ICT esiste eccome”, premette Gian Domenico Ceroni, Presidente di VM Sistemi SpA. L’espressione che identifica un prodotto realizzato in Italia ha infatti senso quando si considera che software destinati al governo di delicati processi aziendali devono essere tanto performanti quanto immediati: in pratica devono parlare la stessa lingua di chi li utilizza.

Gian Domenico Ceroni, Presidente VM Sistemi “..Se per noi vale l’accezione Made in Italy, con i gestionali proprietari che proponiamo al comparto della distribuzione di materiale elettrico, in quanto leader di questo settore, vale anche quella del Hyperintegrated in Italy. “Iperintegrare” significa integrare trasmettendo un valore che va oltre la somma dei singoli componenti”

Quanto è azionabile la leva del made in Italy nelle vostre relazioni commerciali?
Nel campo dei software gestionali, questa è rappresentata dalla nostra capacità di realizzare ex novo, o adattando ERP internazionali, soluzioni in grado di rispondere alle esigenze di chi opera nel complesso e iperspecializzato mondo della distribuzione. Conoscendo molto bene il mercato italiano e in particolare il settore della distribuzione, possiamo dire che a nulla serve la potenza tecnologica messa a disposizione da piattaforme all’avanguardia, quali ad esempio SAP Business One, se non si è in grado di utilizzarle per offrire reali vantaggi in termini di business, competitività ed efficienza: ed è questo quello che noi facciamo da esattamente 35 anni. Anzi, questi 35 anni di storia sono basati sulle competenze e sull’esperienza maturata sul campo, al fianco di IT manager e operatori del settore con i quali condividiamo la stessa lingua e lo stesso modo di ragionare. Possiamo quindi affermare che il vantaggio di questo Made In Italy è talmente evidente da essere dato per scontato.

Investire su un brand italiano aiuta a specializzare l’offerta, come i distributori di ogni categoria stanno cercando di fare?
Se per noi vale l’accezione Made in Italy, con i gestionali proprietari che proponiamo al comparto della distribuzione di materiale elettrico, in quanto leader di questo settore, vale anche quella del Hyperintegrated in Italy. “Iperintegrare” significa integrare trasmettendo un valore che va oltre la somma dei singoli componenti. Considerando i software gestionali, potremmo parlare poi di Verticalized in Italy, ovvero partendo da tecnologie di caratura internazionale – come ad esempio SAP Business One – sviluppare funzionalità verticali, indispensabili per i distributori italiani di materiale elettrico. Gli ERP verticalizzati rispetto al mercato di riferimento sono in grado di adattarsi alle dinamiche estremamente complesse sulle quali si articola la competitività delle imprese. È inoltre fondamentale mettere a disposizione del mercato italiano, altamente frammentato rispetto alle dimensioni, qualcosa in grado di soddisfare sia le esigenze delle medie, sia quelle delle grandi imprese. Mentre le grandi infatti hanno bisogno di tecnologie gestionali in grado di supportare al massimo l’efficientamento organizzativo e la capillarità sul territorio, la media impresa necessita di soluzioni accessibili che le permettano di competere con le grandi realtà e di non essere fagocitate dai colossi in continua espansione.

lightOne: le principali caratteristiche

La formazione è strategica, in tale prospettiva?
Vediamo la formazione come una medaglia la cui prima faccia è quella rivolta alle aziende. Gli utenti infatti, per utilizzare al meglio le funzionalità offerte dagli ERP (proprietari e a maggior ragione internazionali) e per restare al passo della digitalizzazione, sono chiamati a svolgere formazione. Continua sì, ma sempre più rapida, vista la forte user experience e la semplicità di adozione che offrono i software di ultima generazione. L’altra faccia della medaglia della formazione invece è rivolta agli sviluppatori, per i quali è fondamentale sia quella legata alla tecnologia, sia quella legata ai processi delle realtà con cui collaboriamo. Da sempre investiamo un’importante fetta del nostro valore aggiunto, circa l’8% negli ultimi anni, in attività di formazione, ricerca e sviluppo.

Acquisizioni, riorganizzazione dei consorzi e altri mutamenti in atto nel comparto delle elettroforniture comporteranno una rifocalizzazione delle vostre strategie promozionali?
La promozione del brand è importante se prima si è investito sulla sostanza, per offrire al distributore un prodotto realmente in grado di aggiungere valore ai propri servizi.
Riagganciandoci al tema della formazione, abbiamo effettuato importanti investimenti per aumentare le competenze e far crescere, in quasi 3 anni di formazione continua, un team dedicato allo sviluppo di soluzioni per la distribuzione, che potesse sviluppare qualsiasi progetto ritagliato sulle reali esigenze organizzative delle imprese e che godesse, allo stesso tempo, di tutti i vantaggi intrinseci della tecnologia che abbiamo sposato. Professionalità che oggi sono in grado quindi di soddisfare le mutevoli esigenze del mercato di riferimento, utilizzando la tecnologia all’avanguardia di SAP Business One, che garantisce una Roadmap di sviluppo con almeno 5 anni di proiezione nel futuro.

Su quali versanti della vostra offerta un distributore può comunque individuare nuove opportunità di business?
SAP Business One è disponibile su Hana, la piattaforma in-memory di SAP, la quale abilita inedite possibilità di analisi dei dati – fino a predictive analytics e sentiment analysis sui social. L’in-memory permette di processare le informazioni mille volte più velocemente rispetto alle modalità tradizionali di storage: si possono avere risposte a query in meno di un secondo con 500 utenti concorrenti. SAP Business One è disponibile anche in cloud e ad esempio negli USA il 90% delle imprese utenti lo utilizza in questa modalità. In Europa la percentuale si abbassa al 70%, e al 60% in Italia, «dove prevale ancora il “face management”, ovvero gli imprenditori spesso preferiscono vedere fisicamente i dipendenti in ufficio e il server in azienda. In soldoni, partendo sempre e comunque dal senso, la tecnologia si rende indispensabile alle aziende nel loro percorso di trasformazione digitale. Solo un prodotto internazionale come SAP, brand riconosciuto come leader nella fornitura di soluzioni ERP, può mettere a disposizione del mercato oggetti avanzati di machine learning e di intelligenza artificiale, in grado di rivoluzionare il concetto stesso di ERP e di conferire, alle realtà vocate all’innovazione, un forte vantaggio competitivo. Viene da sé che le features abilitate da questa tecnologia Verticalized in Italy non possono essere raggiunte dagli ERP proprietari perché, per quanto funzionali, non avranno mai la forza di raggiungere questo tipo di prestazioni.

La tecnologia digitale sta rivoluzionando il rapporto tra produttori e consumatori. Cosa succede nelle relazioni B2B?
La trasformazione digitale è essenziale in tutti i livelli di profondità aziendale e, sia le nostre soluzioni proprietarie (Elettrix), sia quelle basate su SAP Business One (lightOne), si integrano completamente con ARXivar per caricare automaticamente i documenti attivi, abbinare in modo automatico, in fase di “scansione multipla”, i documenti passivi con i relativi documenti registrati nel gestionale, visualizzare direttamente dal gestionale un qualsiasi documento archiviato in ARXivar, gestire la firma digitale nei documenti di trasporto. Gestire processi di autorizzazione attraverso workflow in grado di automatizzare i processi, sono particolarmente indicati per gestire l’operatività di aziende in cui il personale opera spesso in mobilità.

Cosa serve per rafforzare i rapporti esistenti con il trade e per trainare nuove collaborazioni?
Qualità, affidabilità e sicurezza delle soluzioni offerte, affiancate da livelli di servizio di alto livello, permettono di stimolare i bisogni dei clienti. Utilizzare poi la tecnologia per semplificare l’integrazione tra gli attori della filiera, dal produttore al consumatore finale, facilitando per esempio “il colloquio” tra i vari sistemi informativi e il passaggio delle informazioni legate ai prodotti. Sia Elettrix che lightOne sono completamente integrate con il modello di classificazione internazionale ETIM, offerto da METEL, e quindi ne sfruttano tutte le potenzialità, partendo dall’acquisizione delle principali caratteristiche di ogni prodotto, fino ad arrivare alla trasmissione automatica di tali informazioni, in maniera sempre aggiornata e ordinata.

(Stefano Troilo)

lightOne in 4 parole

Integrazione: il gestionale integra tutte le funzionalità messe a disposizione da METEL, per la gestione di tutti i documenti gestiti nella filiera (listini, ordini, ddt, fatture, ecc.), l’utilizzo dei webservices per gestire disponibilità e ordini urgenti, lo standard ETIM per la classificazione dei dati tecnici degli articoli
Rete commerciale: permette la gestione e l’organizzazione delle attività e delle annotazioni relative a Prospect, Clienti (nuovi o storici) e Fornitori ed è pensato per facilitare e ottimizzare l’operatività degli utenti di tipo “commerciale” che operano nelle aziende di distribuzione (Agenti, Rappresentanti, Venditori “inside”)
Logistica: permette di gestire la politica aziendale di riordino delle scorte, orientata a stabilire le direttive e i criteri di approvvigionamento, per ottenere una corretta giacenza in un determinato intervallo temporale. Il tutto semplificato grazie all’implementazione di specifici parametri, campi aggiuntivi e rispettive configurazioni, in aggiunta agli attributi standard delle Anagrafiche Articoli
Opportunità: lightOne permette di accorciare enormemente l’intera filiera della distribuzione di materiale elettrico in Italia: dall’istantaneità decisionale, all’istantaneità di evasione degli ordini e di consegna, niente è più come prima

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here