Analizzatore amperometrico a pinza, mod. CM4375, CM4376

0
214

Analizzatore amperometrico

Asita (Faenza, RA) propone una gamma di pinze amperometriche sempre più performanti e adatte a soddisfare le diverse esigenze di misura. La serie infatti, si arricchisce di due nuovi modelli, nate per eseguire un’accurata analisi della corrente assorbita nelle sue diverse forme, quali: alternata, continua e raddrizzata nonché la sovrapposizione DC+AC. L’unicità di questi due modelli di analizzatore amperometrico, CM4375 e CM4376, oltre alle elevate prestazioni di misura, si evidenzia nella forma e spessore del toroide (9.5 mm), che ne consente l’applicazione in spazi ristretti come, ad esempio, l’inserimento in affollate scatole di distribuzione elettrica senza timore di danneggiare i cavi o forzare il toroide stesso.

Le nuove pinze CM4375 e CM4376 incorporano l’esperienza di Hioki nella tecnologia di rilevamento della corrente, in questo caso fino a 1000 A con riconoscimento automatico AC e DC, oltre a vantare una velocità di campionamento del segnale applicato in ingresso che può essere fino a 1000 volte più veloce rispetto alle comuni pinze amperometriche.

Ciò permette di registrare la corrente di avviamento di un motore elettrico misurandone anche il valore di picco sulla forma d’onda e la possibilità di vedere la forma d’onda stessa tramite l’apposita applicazione installata sul dispositivo mobile (CM4376)

Ovviamente l’elaborazione della misura è effettuata in Vero Valore Efficace (True RMS) con banda passante 1kHz per la migliore accuratezza anche su segnali distorti tipicamente presenti in ambienti industriali.

In tali ambienti è sicuramente apprezzata la Categoria di misura: CAT IV 600V, il più elevato livello di sicurezza oggi riconosciuto dalla normativa tecnica. L’elevato grado di protezione IP54 (IP50 nel toroide) salvaguarda l’elettronica interna dall’ingresso di polvere, limatura metallica ecc. che può danneggiare lo strumento così che il professionista possa operare in sicurezza anche in ambienti gravosi quali ad esempio officine di saldatura o similari con presenza di polveri pesanti ma, anche in cantieri edili.

L’ampia gamma per la temperature di esercizio da -25 ℃ a 65 ℃ conferma l’attitudine di questi modelli nel riuscire a soddisfare una molteplicità di applicazioni dove altri modelli non arrivano assicurando comunque la stabilità delle misure.

Inoltre, la capacità di misurare tensioni elevate fino a 1700 V, unitamente alla misura della potenza DC, rende questi analizzatori ideali e necessari per applicazione su impianti fotovoltaici.

La pinza CM4376 si distingue dalla CM4375 in quanto è dotata di interfaccia Bluetooth per la comunicazione con il dispositivo mobile tramite APP gratuita GENNECT CROSS. Tramite APP è possibile remotizzare la visualizzazione delle misure sul dispositivo mobile, nonchè la forma d’onda del segnale di tensione o corrente applicato (funzione oscilloscopio) e registrare l’andamento nel tempo (funzione data-logger).

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here