Piccole e grandi attenzioni per il mercato italiano

0
168

Da circa un anno, Soler & Palau Italia ha intensificato i collegamenti con i suoi stabilimenti europei: giungono ogni settimana nella sede di Cuggiono (Milano) almeno cinque carichi che permettono di rifornire in tempo reale i distributori partner.

Soler & Palau Italia ha rafforzato la struttura tecnico-commerciale sul territorio, con addetti che supportano le agenzie nel dimensionamento degli impianti.

“Nei casi più semplici, sono proprio le agenzie a fornire risposte ai clienti; per applicazioni complesse, ad esempio edifici con impianti centralizzati o semi-centralizzati, i nostri tecnici intervengono nello sviluppo del progetto, restando a disposizione in tutte le fasi successive, dando modo all’impiantista di acquistare tubi, curve e diffusori man mano che servono, e di ritirare la macchina quando è il momento di collegarla”, evidenzia il direttore generale Mauro Cecconi.

Mauro Cecconi, direttore generale Soler & Palau Italia “..Le chiavi di lettura per la VMC nel nostro Paese, che evidentemente sta uscendo dalla propria nicchia, sono semplicità d’installazione e utilizzo. Oggi molti costruttori sono consapevoli della necessità di prevedere il cosiddetto “quarto impianto” nelle abitazioni: questo stimola la domanda di prodotti facilmente gestibili”

Come si è aperto il vostro 2019 sul mercato italiano?
Per quanto ci riguarda, l’inizio è stato positivo. In occasione di Klimahouse abbiamo lanciato Orka, una serie di recuperatori di calore da controsoffitto ad alta e media efficienza che include 4 versioni che differiscono tra loro per lo scambiatore. Normalmente i prodotti Soler & Palau sono progettati per offrire il top delle prestazioni in mercati più evoluti di quello italiano. Anche Orka offre elevate prestazioni, ma si connota per l’essenzialità, la facilità d’installazione, il posizionamento di prezzo competitivo.

La IoT è ormai il presente, ma probabilmente i prodotti essenziali, senza tanta elettronica a bordo, sono quelli che permettono ancora di raggiungere le platee più ampie..
Probabilmente è così. Le chiavi di lettura per la VMC nel nostro Paese, che evidentemente sta uscendo dalla propria nicchia, sono semplicità d’installazione e utilizzo. Oggi molti costruttori sono consapevoli della necessità di prevedere il cosiddetto “quarto impianto” nelle abitazioni: questo stimola la domanda di prodotti facilmente gestibili. Nel caso specifico di Orka, abbiamo pensato a qualcosa in grado di soddisfare tutte le esigenze di comfort abitativo nel modo più semplice possibile. Questi recuperatori sono paragonabili a delle semplici plafoniere on/off, che svolgono la propria funzione in modo diretto e immediato.

Così vengono accontentati un po’ tutti, senza trascurare i profili più esigenti.
Esatto. L’offerta di Soler & Palau include soluzioni adatte a ogni tipo di esigenza. Possiamo citare ad esempio la gamma Domeo, che si integra alla domotica, oppure la Altair, che con macchine alte appena 17 centimetri si presta a qualsiasi tipologia d’installazione.

Elettrico e its sono sempre più vicini e integrati. Ma per voi non è una novità.
Il quarto impianto si pone esattamente a metà strada tra le due dimensioni. Si può dire che in ambito civile e residenziale, il grossista di materiale elettrico riveste un ruolo primario per tutto quel che riguarda il ricambio dell’aria. Nel terziario e nell’industriale, e precisamente negli impianti di ventilazione meccanica, è sicuramente maggiore il peso del distributore di idrotermosanitario e degli specialisti dell’aria. Per certi versi, la VMC è affine alla climatizzazione: i volumi maggiori sono nell’its, grazie alla presenza di impianti strutturati, mentre l’interesse del settore elettrico è in crescita, trainato dalle installazioni domestiche.

Molteplici possibilità di posizionamento dei pannelli con i recuperatori di calore ad alta efficienza configurabili serie CADB/T-HE Ecowatt

Il trend è comunque favorevole per una maggiore integrazione dell’offerta da parte vostra.
Certo. Non solo in termini di integrazione, ma anche di evoluzione. Lo vediamo ad esempio con la gamma di recuperatori puntuali Respiro, ma anche con la serie CADB HE ECOWATT, che include recuperatori per installazioni semicollettive o collettive, anche a combinazione doppia. Queste macchine possono soddisfare le esigenze di un intero condominio ed evitano l’installazione di parti meccaniche in movimento nelle singole abitazioni, dove sarà sufficiente collocare il solo scambiatore o addirittura soltanto i tubi di distribuzione, azzerando di fatto la necessità di manutenzione.

Come si riflette la polarizzazione in atto tra grossisti “big” e “small” sulle vostre strategie commerciali?
I distributori di media e grande dimensione sono i nostri interlocutori di riferimento, in quanto strutturati per cogliere le opportunità che scaturiscono da un catalogo ampio e profondo come quello di Soler & Palau. La presenza nelle vendor list di diverse catene del retail e della grande distribuzione è un altro fattore che ci permette di realizzare elevati volumi e di condividere grandi opportunità con i distributori partner. Questo non significa che non sia possibile lavorare con le piccole realtà, nei confronti delle quali siamo sempre disponibili, ma è evidente che il ricambio dell’aria a livello domestico, sul quale le piccole rivendite tendono a concentrarsi, rappresenta solo una componente dell’offerta Soler & Palau.

(Stefano Troilo)

Serie ‘Orka’. Scambiatore di calore di tipo controcorrente, ad alta efficienza realizzato in polipropilene

SOLUZIONE VMC PER ABITAZIONI UNIFAMILIARI E COLLETTIVE
La serie Orka include 4 modelli di recuperatore di calore a doppio flusso per abitazioni unifamiliari, con scambiatore di calore del tipo controcorrente, dal rendimento fino al 90%. Queste macchine assicurano il ricambio costante dell’aria all’interno delle abitazioni e garantiscono i requisiti del codice tecnico di costruzione; la loro compattezza – misura appena 30 cm – le rende adatte a diverse applicazioni. Sono dotate di due ventilatori centrifughi per l’immissione e l’estrazione, ciascuno con motore 230V 50Hz, sono in Classe B e funzionano a 3 velocità. Concepiti per il funzionamento continuo e dotati di scatola morsettiera per il collegamento dei cavi di alimentazione, i recuperatori Orka sono disponibili in orientamento verticale e orizzontale per l’installazione a pavimento o nel controsoffitto.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here