Salvare la vita a chi lavora: per la sicurezza una stagione nuova con X-CEE

0
484
Brescia, Museo delle Mille Miglia. Una fase della presentazione di X-CEE. A sinistra, il presidente e AD Palazzoli ing. Luigi Moretti, seduti al tavolo, da sx a dx, l’architetto e product designer Marco Gaudenzi, il critico d’arte e scrittore prof. Philippe Daverio, il direttore tecnico Marco Ronchi e il direttore vendite Italia Angelo Martignetti

 

Alla presenza del management Palazzoli, con il presidente e AD ingegner Luigi Moretti, l’architetto e product designer Marco Gaudenzi, il direttore tecnico Marco Ronchi, il direttore vendite per l’Italia Angelo Martignetti, oltre a quella di un testimonial d’eccezione, il critico d’arte e scrittore prof. Philippe Daverio, è stata presentata a Brescia ad una selezionata platea composta dai più importanti referenti della filiera elettrica del mondo della distribuzione la nuova serie di connessioni industriali a elevate prestazioni X-CEE. 40 fa Palazzoli aveva realizzato un sistema interbloccato in versione fissa, da parete, con un certo ingombro, mentre il nuovo sistema, sintesi finale di un processo di progettazione durato circa tre anni, è un prodotto innovativo unico, compatto ed ergonomico, completo e compatibile con la serie Tais, e idoneo contro tutti i rischi ambientali, per tutte le applicazioni e configurazioni.

La sicurezza in X-CEE è infatti interpretata come la massima protezione possibile per l’operatore: nel rinnovare e aggiornare la storica serie CEE, questa presa mobile interbloccata è caratterizzata da una novità assoluta in questo campo, ovvero la presenza di un rotosezionatore che evita l’accesso alle parti in tensione, il manifestarsi dell’arco elettrico e gli scollegamenti inopportuni: un vero e proprio antinfortunio, proprio come fu nel 1752 l’invenzione del parafulmine da parte di Benjamin Franklin, che non per caso è stato scelto come immagine per la documentazione tecnica promozionale della nuova linea di prodotto.

X-CEE La nuova presa mobile interbloccata, fuori e in sezione (cortesia: Palazzoli)
X-CEE. IL dispositivo del rotosezionatore ed il suo funzionamento (cortesia: Palazzoli)

 

La presa mobile industriale X-CEE è a standard IEC60309-1, integra in sé un interruttore sezionatore (AC-23A) con interblocco meccanico antinfortunio ed è adatta per tutte le applicazioni e configurazioni (in quanto IP69): dagli impianti campali ai cantieri edili, dall’utilizzo in eventi, nei mercati e nelle aree di divertimento, come per un utilizzo nell’ambito delle manifestazioni culturali, nei centri espositivi e luoghi pubblici, nelle cave e miniere, nell’industria agraria e alimentare, nelle applicazioni nei porti turistici, commerciali e nei cantieri navali. Negli impianti elettrici in interni l’interruttore è normalmente relegato a bordo macchina, oppure al punto di presa della corrente, ma in situazioni in esterno e dove le apparecchiature elettriche sono distanti, l’utilizzo di prolunghe con prese e spine “volanti” invalida la sicurezza posta ai due capi del cavo, consentendo manovre di connessione e disconnessione anche in presenza di corrente, aumentando l’incidenza del rischio di incidenti mortali soprattutto nelle situazioni con presenza di persone comuni. E X-CEE è stata pensata anche per abbattere i rischi talvolta legati all’eccessiva ‘confidenza’ dell’utilizzatore: il funzionamento del rotosezionatore è molto semplice, s’inserisce la spina nella presa non alimentata, si ruota il safety ring in senso orario e l’interruttore scatta automaticamente. In questo modo l’energia viene prelevata in totale sicurezza. Per togliere la spina si ruota il safety ring in senso antiorario, l’interruttore disalimenta la presa e si estrae la spina in totale sicurezza. Il dispositivo safety ring garantisce lo scatto indipendente dall’interruttore, aprendo o chiudendo i contatti in modo automatico e contemporaneo, con un semplice click. La gamma è ampia e completa e offre spine, prese, rotosezionatori in versione mobile, da pannello e da parete.

 

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here