L’imprenditoria italiana dell’automazione protagonista con il Piano Industria 4.0

0
398
Bergamo, Lovato Electric. Un momento della visita ad una delle linee di produzione (cortesia: Lovato Electric)

 

L’ automazione è un asset strategico per la nostra economia e lo sa bene LOVATO Electric, specializzata nella progettazione e produzione di componenti elettrici in bassa tensione per applicazioni industriali, che ha voluto ospitare per una visita alla sua struttura produttiva il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo Economico ed il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Il Presidente di LOVATO Electric Pietro Cacciavillani insieme a Massimo Cacciavillani, AD dell’azienda hanno evidenziato durante l’incontro la loro attività operativa, da sempre rivolta alla ricerca e sviluppo di soluzioni innovative sul piano delle tecnologie per l’efficienza energetica delle imprese.

La famiglia Lovato è alla guida dell’azienda da  4 generazioni, una realtà nata nel 1922, che oggi conta 270 collaboratori, 13 sedi estere e 90 importatori che garantiscono la reperibilità dei prodotti LOVATO Electric in oltre 100 paesi nel mondo.

 

Bergamo, Lovato Electric. Il management dell’azienda con gli ospiti (cortesia: Lovato Electric)

Il Piano Industria 4.0 predisposto dal Governo ha l’obiettivo di rilanciare la competitività delle imprese attraverso il sostegno ad investimenti in tecnologia e ricerca e prevede differenti misure a favore dello sviluppo di un’industria innovativa e di un Made in Italy più competitivo.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here