PERFORMANCE iN LIGHTING illumina la nuova Casa Emergency a Milano

0
67

Casa EmergencyUn sistema di illuminazione ad alta tecnologia per promuovere una cultura di pace

Il Gruppo PERFORMANCE iN LIGHTING è Main Partner del progetto di CASA EMERGENCY inaugurato a Settembre, fornendo apparecchi e soluzioni energeticamente efficienti per la realizzazione dell’edificio progettato dallo studio TAMassociati.

CASA EMERGENCY, oltre ad essere la nuova sede italiana dell’Organizzazione, sarà uno spazio aperto alla città per praticare diritti e promuovere una cultura di pace. PERFORMANCE iN LIGHTING è Main Partner di questo importante progetto, denso di valori umani, e di condivisione. Per celebrare i suoi 40 anni di attività nel settore dell’illuminotecnica, il Gruppo di Colognola ai Colli – Verona, che dal 2017 include sotto un unico brand i quattro marchi di storico rilievo nel comparto della luce: PRISMA, SPLITTER, SBP e SBP urban lighting, conferma e rilancia la propria competenza con una partnership e un servizio di consulenza offerto a Emergency – Building Division e allo studio TAMassociati.

Casa EMERGENCY

L’edificio si trova in via Santa Croce 19 ed è composto da 4 piani fuori terra per un totale di oltre 2.500 mq. A questi si aggiunge un giardino pertinenziale di altri 2.700 mq. Si trova in pieno centro storico, ma prima di diventare la nuova casa di Emergency è stato un edificio scolastico dismesso da oltre dieci anni, vittima del degrado e orfano della propria funzione pubblica. L’Amministrazione ha scelto di inserire questa struttura tra gli immobili da destinare alla realizzazione di progetti culturali, sociali ed educativi, promuovendone il riuso a beneficio di tutta la città. Il progetto vincitore dell’avviso pubblico bandito nel 2014 è quello di EMERGENCY Ong Onlus, che ottiene quindi la concessione ad uso gratuito dell’immobile per 58 anni.

EMERGENCY, con la sua nuova Casa, vuole informare, stimolare la curiosità e l’interesse dei cittadini intorno ai valori di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani che rappresentano le basi dell’organizzazione. Il progetto, nato dall’idea dello studio TAMassociati, ha mantenuto la forte valenza civica e sociale dell’edificio, anche nella disposizione degli spazi, com’è nella natura dello stesso studio.

Il progetto architettonico

Il progetto ha seguito i principi fondamentali della “progettazione partecipata”, coinvolgendo nel processo decisionale anche tutti coloro che fisicamente vivranno gli spazi. L’edificio si colloca in un contesto urbano importante per la città di Milano, segnato dalla crescita dei Navigli come luogo di incontro e ritrovo di tutta la città in seguito ai recenti progetti legati all’EXPO 2015.

La sede di EMERGENCY non fa che rimarcare la vocazione civica e socio culturale dell’area, integrandosi con un luogo complesso dal punto di vista storico, ambientale e culturale.

Il progetto di TAMassociati si è concentrato sul recupero dell’edificio nel massimo rispetto della struttura esistente. CASA EMERGENCY è un edificio espressivo dove il progetto comunicativo e grafico partecipa in sinergia con il progetto architettonico. L’obiettivo perseguito nel progetto è stato quello di creare spazi “domestici”; spazi di lavoro dove l’individuo potesse ritrovare punti di collegamento con la sua quotidianità.

“È un edificio che pone in primo piano il rispetto per le persone e l’ambiente in cui vivono – afferma TAMassociati. Un concetto che è parte fondamentale della filosofia che ispira l’azione sanitaria e umanitaria di Emergency e che diventa patrimonio pubblico dei cittadini che frequenteranno l’area”.

Il progetto illuminotecnico

Nella progettazione di Casa EMERGENCY, particolare attenzione è stata posta alla scelta di soluzioni capaci di portare ad un edificio intelligente sia sotto il profilo dei consumi energetici che delle emissioni nocive e quindi dell’impatto sociale. Lo studio e la realizzazione degli impianti tecnologici, in particolare, si è rivelato fondamentale in tal senso.

Pertanto si è proceduto con la realizzazione di un impianto automatico capace di reagire in base alla presenza di persone all’interno dell’edificio. La scelta di rilevatori di presenza per l’illuminazione integrato agli impianti di climatizzazione ha permesso di ottimizzare l’efficienza e la durata di apparecchi di illuminazione a LED già aventi ottimi rendimenti. Un’attenta programmazione e gestione permetteranno nel tempo di avere sempre il giusto assetto in base alle diverse esigenze. Per ottimizzarne il rendimento, sono stati previsti sistemi volti a monitorare il “comportamento” energetico dell’edificio.

È lo stesso studio TAMassociati, nella persona dell’Architetto Raul Pantaleo, ad offrire una visione sul sistema illuminotecnico sviluppato e sul ruolo svolto dagli apparecchi ad alta tecnologia di PERFORMANCE iN LIGHTING per soddisfare i requisiti di progetto.

“Con PERFORMANCE iN LIGHTING abbiamo lavorato a stretto contatto dando vita ad un ottimo rapporto sinergico. Abbiamo riscontrato una grande disponibilità e professionalità nel fornirci innanzitutto una consulenza proattiva, con un approccio partecipativo e non di mera fornitura. Da parte nostra sono state date soprattutto indicazioni sulla temperatura di colore, e dunque sulla qualità dell’ambiente: volevamo una tonalità calda che sposasse il concetto cardine dell’edificio, ovvero quello di “casa”.

Una fase fondamentale e molto impegnativa di questo progetto dunque è stata quella di capire, per ogni ambiente, la soluzione illuminotecnica ideale al fine di ottenere la scenografia voluta. In un edificio di dimensioni relativamente contenute si trovano di fatto una molteplicità di funzioni: spazi aperti al pubblico, zone di passaggio, aree ufficio, zone di relazione, eccetera. Per ognuna è stato importante trovare la soluzione perfetta mantenendo un bilancio energetico vantaggioso per il progetto nel suo complesso. L’obiettivo è stato raggiunto utilizzando apparecchi di illuminazione a LED di ultima tecnologia.

Ogni ambiente è stato pensato e studiato per assicurare uno spazio ben illuminato, ma mai troppo abbagliante. Grande lavoro è stato fatto anche sulle ombre che amo adoperare tanto quanto la luce. Il criterio di scelta degli apparecchi è stato fatto anche sulla base della loro qualità dal punto di vista delle performance. L’intesa con PERFORMANCE iN LIGHTING si è basata soprattutto sull’eccellenza dei prodotti e sull’affidabilità dei nostri interlocutori; ma è stato piacevole scoprire anche un’azienda di persone appassionate al progetto.”

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here