Protagonisti - ATS Elettronica

L’illuminazione di emergenza è una questione di sicurezza

0
618

La qualità delle materie prime utilizzate per la realizzazione degli apparecchi di ATS Elettronica è uno dei plus dell’azienda di Montefredane (Avellino) fondata nel 1989. L’attenta lavorazione, totalmente italiana, legata ad alte performance illuminotecniche, sono altri punti di forza di cui ci ha parlato Federico Marzullo, Responsabile Commerciale dell’Azienda.

Quale è il vostro core business?

Dal 1989, ATS Elettronica produce e commercializza lampade e apparati per l’illuminazione di emergenza. Oggi essi montano LED ad altissima efficienza, applicati in una meccanica studiata appositamente per generare un fascio luminoso il più uniforme possibile. Tali fonti sono certificate per la sicurezza fotobiologica e garantiscono assenza di rischio di radiazioni luminose.

Cosa vi differenzia sul mercato?

Progettiamo, ideiamo e costruiamo prodotti e sistemi con design e caratteristiche tecniche diverse da quelle presenti sul mercato. Rispetto al passato ed in prospettiva futura, il nostro obiettivo – sul quale si sono concentrati i nostri sforzi – è integrare sempre più la parte dell’illuminazione di sicurezza in quella ordinaria.

Ci parli per favore del top di gamma

Tra le molteplici soluzioni per l’illuminazione d’emergenza e la segnalazione di sicurezza, la serie UNICA comprende apparecchi dal design ricercato, moderno e unico nel panorama delle lampade di emergenza.

Federico Marzullo, Responsabile Commerciale ATS Elettronica “..“Il ruolo dei distributori nella collocazione dell’offerta è fondamentale: sono loro ad avere il contatto diretto con progettisti, installatori, utenti finali”

Che tipo di LED utilizza?

La serie utilizza LED ad altissima efficienza certificati per la sicurezza fotobiologica gruppo O (EN62741). È possibile personalizzarla per adattarla a qualsiasi ambiente, sia civile che industriale, e sceglierne la colorazione. Nelle sue diverse declinazioni comprende dispositivi predisposti per il funzionamento non permanente (SE) e permanente (SA) con durata di 1 ora e 3 ore e grado di protezione IP 40 e IP65.

Che cosa può dirci a proposito delle soluzioni per impianti di emergenza estesi?

Le versioni evolute “Central Test” e “Plus Central Test Wireless” comprendono apparecchi in grado di interagire con le centrali di controllo ATS, siano essi nodi di comunicazione tradizionali o cloud.  Lo stato della lampada e gli eventuali guasti riscontrati dal sistema di controllo sono segnalati dal led multicolore esterno e comunicati alla centrale di controllo che si occupa di memorizzare lo stato di tutti i dispositivi.  Durante le verifiche periodiche, l’operatore può conoscere lo stato di funzionamento di ogni singolo dispositivo attraverso le centrali di controllo.

Lampade e protocolli. Ne preferite uno in particolare?

La versione “Plus Central Test Dali” comprende dispositivi atti ad interagire con le centrali di controllo ATS, ugualmente compatibili con gli standard del protocollo DALI. Inoltre, con opportuni adattatori, è possibile prevedere la compatibilità di questa gamma di lampade con ulteriori sistemi, ad esempio il KNX®, maggiormente utilizzato in ambito domotico.

Dal 1989, ATS Elettronica, con sede a Montefredane (Avellino), produce e commercializza lampade e apparati per l’illuminazione di emergenza

Avete soluzioni in grado di funzionare con alimentazione centralizzata?

La gamma UNICA vanta proprio questa caratteristica, in riferimento per esempio a soccorritori e UPS che possono essere considerati sia come carichi permanenti a 230V o 24V, realizzando la funzionalità “SA” sia come carichi non permanenti, ovvero come lampade “SE”.

(Lara Morandotti)

La serie utilizza LED ad altissima efficienza certificati per la sicurezza fotobiologica gruppo O. È possibile personalizzarla per adattarla a qualsiasi ambiente, sia civile che industriale, e sceglierne la colorazione

ATS e la distribuzione

Grossisti, distributori di materiale elettrico ed operatori specializzati del settore Illuminotecnico e di Sicurezza sono il canale che permette ad ATS di essere veicolata sul mercato nazionale.

“Il ruolo dei distributori nella collocazione dell’offerta è fondamentale: sono loro ad avere il contatto diretto con progettisti, installatori, utenti finali. – dichiara Federico Marzullo –  In qualche misura, dunque, sono i distributori a veicolare il brand, a conferirgli visibilità, a costruirne la notorietà. Conoscono bene il mercato, incontrano quotidianamente gli operatori del settore, hanno il polso delle loro esigenze, osservano la concorrenza e monitorano il mercato. Il loro modo di gestire l’offerta “suggerisce” all’azienda la pianificazione degli obiettivi di vendita, le iniziative pubblicitarie e promozionali, nonché gli investimenti in nuovi progetti. Puntiamo a valorizzare al massimo la logica di collaborazione con retailer, distributori, grossisti e tutti gli operatori della catena della distribuzione, e adoperiamo promozioni specifiche di trade marketing, mirate per canale, tipologia di punto vendita e variabili geografiche. Inoltre – prosegue il Responsabile commerciale di ATS implementiamo iniziative di co-marketing e varie attività promozionali di supporto. Periodicamente attuiamo condizioni di vendita “discriminata” rispetto alle varie tipologie di clienti che si traducono in sconti assortimento e similari. Rispetto al passato le nostre partnership si sono evolute. Basti pensare alla sempre maggiore concentrazione di grandi distributori a discapito dei piccoli grossisti. I bisogni del mercato hanno avuto e sempre avranno un evidente impatto sulla definizione dell’approccio marketing. E i  prodotti – conclude il manager – dovranno sempre più possedere delle caratteristiche significative per il consumatore, tali da soddisfare i suoi bisogni”.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here