Aziende & Mercato

L’attenzione ai cambiamenti del mercato

Comelit Group
0
1743

 

Da sinistra a destra nell'immagine, Gianbattista Bellini e Giuseppe Foti Rossito, responsabili commerciali Italia Comelit Group, e Lorenzo Nardacci, Responsabile Vendite Italia Sistemi Speciali Comelit Group
Da sinistra a destra nell’immagine, Gianbattista Bellini e Giuseppe Foti Rossito, responsabili commerciali Italia Comelit Group, e Lorenzo Nardacci, Responsabile Vendite Italia Sistemi Speciali Comelit Group

Anche nel corso del 2013 si è confermato il trend positivo dell’azienda, con un incremento annuale del giro d’affari del 9,6%: a livello di singoli comparti, sono cresciuti l’antintrusione, la domotica e la TVCC, mentre è calato leggermente il fatturato della videocitofonia

Negli ultimi 10 anni Comelit Group è cresciuta costantemente con incrementi superiori alla media di mercato, non solo negli anni di generale espansione, ma anche negli ultimi tempi, in cui molte aziende hanno invece sofferto una diffusa crisi economica. Lo dimostra il fatto che anche nel 2013 sia stato confermato il trend positivo, con un incremento del giro d’affari rispetto al 2012 vicino alla doppia cifra: +9,6%. «A livello di comparti, sono andati molto bene  l’antintrusione, la domotica e la TVCC, mentre è calato leggermente il fatturato della videocitofonia» spiegano Gianbattista Bellini e Giuseppe Foti Rossito, responsabili commerciali Italia di Comelit Group, e Lorenzo Nardacci, responsabile Vendite Italia Sistemi Speciali Comelit Group, in un’intervista a tre voci, un nostro dialogo con tre manager strategici che ci illustrano le strategie e le prospettive dell’azienda.

Con quali dinamiche e strategie intendete muovervi sul mercato? «Si sta prospettando un periodo di grande dinamismo, guidato da alcuni importanti cambiamenti tecnologici in atto. Nel prossimo quinquennio assisteremo a innovazioni nel settore che potremmo definire rivoluzionarie: ad oggi stiamo pertanto lavorando intensamente per comprenderle appieno, in tutte le loro implicazioni, e per farci trovare pronti con la massima tempestività e con le giuste risposte e strategie».

Per quali fattori vi distinguete all’interno del settore? «Da sempre, Comelit ha dato grande rilievo a due aspetti: prima di tutto la continua innovazione di prodotto, in linea con le ultime evoluzioni tecnologiche ma anche a partire da una lettura approfondita delle esigenze del mercato; inoltre, una particolare cura dell’intera filiera di distribuzione del prodotto, attraverso un’organizzazione di vendita ben strutturata, rapporti continui e approfonditi con i propri distributori e – in definitiva – una scrupolosa attenzione al cliente finale e alle sue richieste. Questo approccio si concretizza in un impegno costante e convinto dell’azienda e delle sue persone, che definiremmo una “fatica appassionata” e volta a fare la differenza sul mercato, e si traduce nella prontezza a ricalibrare la nostra offerta anche con grande frequenza e in tempi brevi, quando il mercato lo richiede, così come è recentemente avvenuto con la famiglia della TVCC».

Sense 316: la pulsantiera videocitofonica 316 Sense, premiata nel 2013 con il Red Dot Design Award e caratterizzata dalla totale assenza di tasti meccanici
Sense 316: la pulsantiera videocitofonica 316 Sense, premiata nel 2013 con il Red Dot Design Award e caratterizzata dalla totale assenza di tasti meccanici

E poi? «Un altro valore chiave di Comelit, che crediamo sia anche un valore aggiunto per chi sceglie i nostri prodotti, è lo spirito collaborativo che lega sia chi lavora in azienda – dagli ultimi arrivati fino alla proprietà e alla dirigenza – sia tutti i nostri distributori. Questa è la chiave per esserci davvero sul mercato, perché spesso i migliori suggerimenti e le idee vincenti arrivano proprio da chi ha ogni giorno contatto con i clienti finali».

Il vostro sistema produttivo, distributivo e commerciale come si caratterizza? «Sono proprio la collaborazione e il dialogo le nostre carte vincenti per raggiungere le migliori performance. Anche in fase di sviluppo dei nuovi prodotti, è sempre attivo un canale di dialogo tra tutte le diverse funzioni aziendali: non solo la ricerca e sviluppo e il marketing, ma anche, ad esempio, la produzione e la logistica. Ciascuna di esse è infatti potatrice di un differente punto di vista, ed è dalla sinergia tra più visioni che possono nascere i risultati più soddisfacenti».

E per quanto riguarda la distribuzione? «In questo quadro, la distribuzione ha un ruolo importante non solo nel raccogliere e riferire un aggiornato “polso del mercato”, utile a proporre prodotti e servizi innovativi, ma anche nel poter coinvolgere Comelit nella ricerca delle soluzioni più appropriate sotto il profilo commerciale, per migliorare ulteriormente anche le modalità di vendita dei propri prodotti».

Un gruppo di partecipanti ad un corso della Training School Comelit di fronte all'ingresso della scuola, presso la sede di Comelit Group
Un gruppo di partecipanti ad un corso della Training School Comelit di fronte all’ingresso della scuola, presso la sede di Comelit Group

Qual è un elemento determinante e di successo del vostro sistema produttivo? «In anni come questi, in cui il mercato muta in modo particolarmente rapido, il maggiore elemento di vantaggio competitivo è proprio la velocità di reazione e adattamento alle nuove esigenze. In questo senso, si è dimostrato vincente il nostro sistema produttivo, che ha la caratteristica di essere estremamente flessibile e quindi pronto a rispondere in tempi brevi in caso di cambiamenti o innovazioni nella produzione. Questo ci ha permesso di proporre soluzioni innovative spesso in anticipo rispetto a molti competitor».

Mentre la distribuzione dei vostri prodotti com’è organizzata? «Il canale di vendita dei prodotti Comelit è la distribuzione di materiale elettrico: una scelta che ci ha contraddistinto fin dall’inizio e motivata dalla volontà di proporre agli installatori prodotti dall’alto contenuto tecnico e tecnologico attraverso un canale di vendita professionale e specializzato. Questo non significa che non sia attivo anche un dialogo con gli altri operatori della filiera, tra cui architetti e progettisti, oltre che con i clienti finali».

E come ‘funziona’ il vostro servizio a filiera e clientela? «Garantiamo alla filiera un servizio accurato attraverso un’organizzazione di vendita professionale e costantemente aggiornata, che si basa su profili commerciali e tecnico-commerciali di alto livello». (Stefano Casini)

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here