Scenari

L’IoT nella stanza di hotel

È in arrivo la camera d’albergo intelligente, dotata di molteplici sistemi e apparati IoT in grado di comunicare tra loro per migliorare il servizio agli ospiti e ottimizzare le operazioni che vengono sviluppate in hotel.

 

La stanza di albergo “del futuro” è già presente. Tra le diverse iniziative sparse per il globo, la prestigiosa catena internazionale di hotel Marriott, in collaborazione con Samsung e Legrand, ha messo a punto un prototipo di camera d’albergo IoT, intelligente e divertente che rivoluziona il modo di fruire dell’esperienza in hotel.

Buono a sapersi anche per la distribuzione elettrica, che non può farsi trovare impreparata in uno scenario di grande evoluzione nel segmento hospitality. Alcuni degli elementi dello IoT ‘Guestroom Lab’ verranno incorporati negli hotel Marriott già da quest’anno.

La stanza IoT. La tecnologia dell’IoT Guestroom Lab consente all’utente di chiedere ad un assistente virtuale, per esempio, di impostare la sveglia alle 7:00, avviare un allenamento yoga proiettato su uno specchio a figura intera, richiedere servizi di pulizia aggiuntivi o avviare la doccia alla temperatura desiderata (Courtesy photo: Marriott)

 

L’IoT Guestroom Lab

Se l’obiettivo del distributore di elettroforniture più illuminato è proporre soluzioni all’avanguardia ed un’esperienza di acquisto orientata alla fidelizzazione, la mission delle strutture ricettive orientate al futuro è offrire un’esperienza innovativa come cambiando il modo in cui i prodotti e i servizi offrono un valore al cliente. Ed è proprio quello che vuole far il colosso Marriott per gli hotel dei suoi 30 brand.

«I nostri ospiti desiderano personalizzare praticamente tutto nella loro vita, compresa la loro esperienza in hotel», ha affermato Stephanie Linnartz, Global Chief Commercial Officer di Marriott International.  Partendo da tale consapevolezza, è stato creato lo IoT Guestroom Lab, nell’headquarter del Gruppo, a Charlotte, North Carolina. Obiettivo del laboratorio è creare una camera d’albergo intelligente, dotata di molteplici sistemi e apparati IoT responsive, capaci di comunicare tra loro per migliorare il servizio degli ospiti e ottimizzare le operazioni compiute in albergo.

«Siamo orgogliosi – ha dichiarato Karim Khalifa, Senior Vice President, Global Design di Marriott International – delle innovazioni che stiamo portando avanti insieme a partner di spicco del settore, che ci consentiranno di rivoluzionare il mondo dell’ospitalità, dall’esperienza degli ospiti in hotel, fino alla gestione e alla costruzione».

Le tecnologie

Chiave per il futuro della sperimentazione nell’IoT Guestroom Lab è lo sviluppo di un sistema intuitivo che consente all’utente di chiedere ad un assistente virtuale, per esempio impostare la sveglia alle 7:00, avviare un allenamento yoga proiettato su uno specchio a figura intera, richiedere servizi di pulizia aggiuntivi o avviare la doccia alla temperatura desiderata memorizzata nel profilo del cliente – tutto tramite voce o app.

La tecnologia di punta è mobile e voice-enabled per permettere agli ospiti di prenotare la stanza più vicina alle loro necessità, che ricrei un ambiente di relax d’avanguardia o che consenta la massima produttività.

Lo scenario futuro nelle corde di Marriott vede i proprietari alberghieri lavorare con soluzioni end-to-end senza interruzioni, trasparenti e flessibili e con apparecchiature minime: in questo nuovo paradigma, gli ospiti potranno godere di un’esperienza integrata che consente l’accesso a dati e informazioni personali ed a sistemi di controllo vocale ottimizzati per dispositivi mobili che saranno in grado di controllare illuminazione e luce direttamente da tablet.

Altri vantaggi dell’applicazione dell’IoT in una stanza di albergo sono il controllo dell’illuminazione direttamente da tablet, così come i termostati al fine di regolare la temperatura già in fase di check-in (si pensi al vantaggio in termini di risparmio per l’hotel stesso che eliminerà così i costi di raffreddamento o di riscaldamento delle stanze vuote). Del mondo IoT fanno parte anche i sensori intelligenti, in grado di individuare se una stanza è occupata o meno, la telefonia ed il cinema internet on demand. In uno scenario futuro è verosimile anche la connessione via Bluetooth allo specchio del bagno per poter fruire di contenuti in streaming, con speaker integrati per l’ascolto di contenuti audio.

(Lara Morandotti)

 

I partner

I partner tecnologici del progetto sono Legrand e Samsung, quest’ultima intervenuta con i servizi end-to-end loT promossi dalla piattaforma ARTIK e SmartThingsCloud. A partire da un sistema di illuminazione intuitivo a comandi vocali in camera, Samsung sta fornendo esperienze personalizzabili e intelligenti che hanno l’obiettivo di rendere la vita dei clienti più comoda, produttiva e sicura. Legrand offre invece soluzioni per l’energia, la luce e la raccolta dati che portano potenza e connettività in location precedentemente non sfruttate: nel progetto Marriott, Legrand mira al miglioramento dell’esperienza degli ospiti in maniera economicamente vantaggiosa ed intuitiva. Questo lavoro sostiene il Programma Eliot in Nord America, il programma mondiale IoT di Legrand.

…e gli altri?

Tra le altre catene alberghiere all’avanguardia tecnologica, c’è Hilton: grazie a connessioni Bluetooth, il sistema permette agi ospiti di utilizzare il proprio smartphone come chiave. Hilton sta ora pensando all’offerta di una stanza “smart”, che potrebbe rivelarsi un grande comfort soprattutto per i clienti abituali: con riconoscimento al check-in, gli ospiti potrebbero godere in modo automatico delle preferenze impostate, ad esempio quale musica diffondere o a che temperatura predisporre la stanza.

 

 

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151