Punto di Vista

L’evoluzione della domotica integrata nell’offerta di filiera dei distributori

Massimo Valerii, Presidente KNX (http://www.sinapsitech.it/)

Quando questa lunga e profonda crisi che ha afflitto l’economia europea e mondiale si esaurirà, molti settori economici dovranno ripartire con nuove strategie e porsi nuovi obiettivi rispetto a quelli del passato.

L’edilizia è di fronte alla sfida dell’innovation technology, che ha come elemento strategico l’integrazione degli impianti negli edifici. Nel nostro Paese è necessario imprimere una reale evoluzione tecnologica agli edifici; il sistema di automazione ne costituisce il sistema nervoso e deve integrarne tutte le funzionalità per essere efficace. E’ il momento che gli impianti vengano valutati per le loro reali potenzialità e che l’edificio abbia un valore dipendente, non solo dalle “mura” e dalla sua localizzazione, ma anche dalla sua “prestazione” e dai servizi che è in grado di erogare.

Direttive europee, norme nazionali, norme tecniche hanno incentivato l’utilizzo dei sistemi domotici come strumenti per offrire un controllo sui consumi di energia e per dare all’utente consapevolezza dei propri consumi. In Italia, con le delibere dell’AEEGSI i distributori stanno procedendo alla sostituzione dei contatori elettrici con i nuovi Open Meters 2G i quali daranno all’utente – attraverso il nuovo canale di comunicazione denominato “Chain 2” – la possibilità di ricevere i dati di consumo ed i dati di superamento di soglie contrattuali e di prelievo.

Anche da Internet of Things – insieme di tecnologie che portano intelligenza agli oggetti, facendo sì che questi comunichino con noi o con altre macchine – la  Domotica non è esclusa, anzi IoT e Servizi Cloud rappresentano un’opportunità per rendere più agevole e semplice l’integrazione tra sistemi diversi e per fornire servizi a valore aggiunto sempre più rispondenti alle esigenze dei singoli e della società, che potranno riguardare il risparmio energetico, la sicurezza, il sociale, e tanti altri temi ed applicazioni di grande interesse.

Lo standard KNX, con la sua divulgazione trasversale nel mondo tecnologico nei diversi settori applicativi, e la sua ampia diffusione geografica mondiale, può divenire anello di congiunzione e motore trainante di questa integrazione impiantistica e la domotica non può quindi non rappresentare un ingrediente indispensabile nell’offerta dei distributori di elettroforniture.

Per accelerare questo processo di integrazione è necessario però per la distribuzione lavorare uscendo dalla logica “monomarca” alla quale molti distributori sono oggi legati in qualità di distributori esclusivi di prodotti, alla ricerca di bouquet di prodotti variegati per coprire tutte le funzioni che il cliente possa richiedere, imparando  a lavorare per soluzioni e non solo per prodotti e organizzandosi  per offrire in adeguato supporto tecnico alle soluzioni proposte.

La domotica integrata costituirà quindi senza dubbio una opportunità di business per la filiera dei distributori di elettroforniture, ma per trasformarsi in un caso di successo dovrà essere accompagnata dalla formazione e dalla crescita professionale dei propri addetti.

( Massimo Valerii,  Presidente KNX Italia)

 

La Redazione di WATT invita tutti i lettori a commentare questo editoriale e a scriverci la loro opinione in merito, che pubblicheremo sul prossimo numero della rivista

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151