Primo Piano - 4Box

Piccole, grandi soluzioni per il quotidiano

4box è nata nel 2012 dall’iniziativa di un gruppo di imprenditori desiderosi di rivoluzionare il settore delle prese elettriche attraverso prodotti che coniugassero funzionalità e qualità estetiche.

Nelle parole del direttore commerciale di 4box Ivan Di Dio “I nostri prodotti nascono con l’obiettivo di semplificare la vita di tutti i giorni”, e in questi termini “..sia l’installatore che il consumatore sono alla ricerca di soluzioni di questo tipo”.

Ivan Di Dio, direttore commerciale 4box “..Chiediamo al distributore di aiutarci a presentare i nostri prodotti all’installatore e di essere partner nel processo di innovazione del comparto delle prese elettriche. In cambio assicuriamo una marginalità importante e supporto tramite attività promozionali sui punti vendita e sul territorio”

Come si è evoluto il progetto dagli inizi ad oggi?

Le prese elettriche sono state sempre considerate elementi di servizio e hanno vissuto pochissime evoluzioni. Basti pensare che il brevetto della presa come la conosciamo oggi risale al 1904: nel comparto, le tappe che hanno portato all’affermazione di nuovi prodotti o soluzioni si contano sulle dita di una mano. Il comparto delle prese elettriche per le serie civili è tuttavia molto ricco. Nonostante la crisi li abbia ridimensionati, i volumi in gioco restano interessanti. Nel 2016 sono state oltre 20 milioni le prese nelle diverse tipologie (10A, 16A, 10/16A, Schuko e Schuko universali) immesse sul mercato italiano. In tale contesto, 4box ha raccolto la sfida di creare qualcosa di nuovo che potesse rappresentare una vera e propria rivoluzione nel mondo delle prese elettriche, pensando a idee semplici che dessero maggior valore ad un gesto che chiunque compie più volte durante tutti i giorni della sua vita, cioè quello di inserire o disinserire una spina in una presa. Il prodotto che ha dato il via al progetto è stato ‘Hide’ (vedi riquadro), meglio conosciuta come la presa a scomparsa che nasconde la spina all’interno del muro, dietro uno sportello scorrevole, lasciando sempre libera e ordinata la parete.

 

Coniugare semplicità e innovazione è l’optimum per soddisfare le richieste del mercato?

Sono due componenti fondamentali ma non sufficienti per il successo di un prodotto. Occorre offrire una gamma ristretta dalla facile gestione logistica, con marginalità importanti per il distributore e un posizionamento di prezzo corretto per l’installatore.

 

‘Wide’, l’unica custodia dotata di presa elettrica al mondo che garantisce a spina inserita e sportello chiuso il grado di protezione IP55 (se installata senza adattatori nella scatola da incasso a 3 moduli), o IP67, con il suo contenitore da parete. Disponibile in bianco, grigio RAL 7035 e Antracite

Quale progetto vi ha dato particolari soddisfazioni?

L’esigenza di proteggere la spina inserita nella presa in installazioni all’esterno o in ambienti chiusi ad alto rischio non è completamente soddisfatta dalle soluzioni che offrono il grado di protezione IP55 soltanto a sportello chiuso: aprendo quest’ultimo per introdurre una spina, la protezione viene meno. 4box ha messo a punto ‘Wide’, l’unica custodia dotata di presa elettrica al mondo che garantisce a spina inserita e sportello chiuso il grado di protezione IP55 (se installata senza adattatori nella scatola da incasso a 3 moduli), o IP67, con il suo contenitore da parete. Wide si può installare nelle comuni scatole da incasso a 3 moduli, anche utilizzando la scatola esistente. È compatibile con le spine in standard italiano a 10 e 16 A e con le spine Schuko sia con cavo assiale che con cavo a 90 gradi (le cosiddette “Schuko a pipa”) grazie al supporto basculante sul quale sono installati i frutti elettrici. Il grado di protezione è garantito con l’uscita al massimo di un cavo. Il prodotto sarà commercializzato in 2 versioni, equipaggiato con una presa Schuko universale oppure solo telaio con la possibilità di utilizzare i frutti della serie civile Vimar Plana o Gewiss Chorus. Sarà quindi possibile equipaggiare Wide con qualsiasi tipologia di frutto elettrico o dati, compreso le prese TV per garantire il grado di protezione anche per questa tipologia di applicazione. La colorazione del prodotto sarà RAL 7035 con il coperchio in policarbonato fumè. La gamma sarà ampliata successivamente con 2 finiture bianco e antracite, per garantire la massima compatibilità con il colore dei frutti utilizzati nel resto dell’impianto. Il lancio è previsto fra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

 

Quanto è strategico per voi il canale dei grossisti di materiale elettrico, sia piccoli che “big”?

 I nostri prodotti sono reperibili presso i distributori di materiale elettrico, i punti vendita della grande distribuzione specializzata, le ferramenta, i distributori di materiale termoidraulico e anche on-line. 4box crede molto nel concetto di omnicanalità. Quello della distribuzione di materiale elettrico resta tuttavia il canale di riferimento, assieme alle figure del distributore e dell’installatore che acquista attraverso esso: 4Box li tutela con una politica commerciale trasparente. Chiediamo al distributore di aiutarci a presentare i nostri prodotti all’installatore e di essere partner nel processo di innovazione del comparto delle prese elettriche. In cambio assicuriamo una marginalità importante e supporto tramite attività promozionali sui punti vendita e sul territorio.

 

Ma la GDO spesso viene percepita come un concorrente molto agguerrito da parte del grossista…

4box opera in entrambe le filiere distributive beneficiando dei vantaggi specifici che questi canali offrono: per i nostri prodotti la visibilità e l’esposizione è fondamentale. La GDO ci consente di essere conosciuti da un pubblico molto vasto. Non c’è nessuno che influenza l’acquisto se non la bontà del prodotto e il prezzo esposto: in questa logica la nostra offerta è vincente. Sul canale tradizionale è più difficoltoso trovare lo spazio per essere visti: se il prodotto viene collocato sullo scaffale, può essere dimenticato dagli operatori. Fortunatamente non accade quasi mai con i nostri prodotti: merito della collaborazione dei distributori e all’efficacia della nostra rete vendita.

 

Quali strategie di canale si prestano meglio a stimolare la curiosità verso il prodotto?

Il prodotto e le relative caratteristiche tecniche sono “centrali” rispetto al buon andamento delle vendite: senza di queste qualità, qualsiasi strategia fallirebbe. Nel nostro settore l’innovazione è sempre premiata se accompagnata dalla semplicità nell’installazione e nell’utilizzo. Detto questo, in ambito promozionale assistiamo quotidianamente a tentativi fra i più disparati per stimolare la curiosità del cliente: promozioni sul prezzo, gadget, cataloghi premi, incentive di ogni tipo. La visibilità sul punto vendita rimane un elemento estremamente importante. Se l’installatore può vedere il prodotto, soprattutto parlando di novità, è più facile che sia portato all’acquisto.

 

La tecnologia digitale sta rivoluzionando il rapporto tra aziende e consumatori. Accade anche nelle relazioni B2B?

È un fattore che semplifica sicuramente le relazioni, snellisce i processi, accorcia i tempi decisionali e favorisce un rapporto di collaborazione più proficuo. Basti pensare che oggi non è più necessario essere fisicamente in un ufficio per fare business. I dispositivi mobile permettono di gestire in tempo reale ogni situazione.

 

IoT Internet delle cose e impianti: cosa vede nel futuro dei vostri prodotti?

Siamo molto attenti all’evoluzione della tecnologia e l’idea di rendere i nostri prodotti parte attiva del processo di evoluzione dell’uso della Rete ci attrae. Creare prodotti che possano rendersi riconoscibili e acquisire intelligenza in quanto comunicano dati relativi a sé stessi e accedono a informazioni aggregate da parte di altri è una sfida che ci affascina. Siamo una piccola realtà che sta dimostrando che, con idee semplici e intelligenti, si può fare impresa in un settore dove sembrava che tutto fosse stato già inventato. Chissà di non riuscire a sorprendere anche nel mondo dell’IoT.

(intervista e video a cura di Stefano Troilo)

 

Guarda il video!

 

 

5 ANNI DI BREVETTI E INNOVAZIONI

La presa ‘Hide’

La presa ‘Hide’, brevettata da 4box, si inserisce al posto della presa tradizionale e sporge dal muro di pochi millimetri. Facendo scorrere il coperchio esterno, è possibile nascondere le spine elettriche, eliminando il problema di spazio creato dalle normali prese dietro a mobili, divani e scrivanie.

‘Side’

Nel 2014 ha debuttato sul mercato italiano ‘Side’, nuovo tipo di frutto brevettato dall’azienda, compatibile con le più diffuse serie civili, che incorpora tre prese distinte in soli due moduli: una Schuko e due 10/16 A. Normalmente, una Schuko occupa due moduli. Per alimentare un apparecchio con spina da 16 A occorre una multipresa oppure, se nella scatola da incasso c’è spazio, andrà aggiunto il frutto necessario. Viceversa, per usare una spina Schuko con punto luce equipaggiato con prese di tipo 10/16 A, serve un adattatore, spesso di difficile reperimento. Side risolve alla radice il problema. Ad esempio, nel bagno di un’abitazione, accanto al lavabo si trovano una presa Schuko e un interruttore per la luce della specchiera. Per alimentare due spazzolini elettrici con spina 10A occorrerebbe una multipresa, ma sostituendo il frutto Schuko tradizionale con Side si avranno sia la Schuko (per l’asciugacapelli) che le due prese per mettere in carica gli spazzolini. Side si installa come un frutto tradizionale con il vantaggio, però, di avere un solo morsetto per il cablaggio di ben tre prese che sono utilizzabili anche singolarmente e, nel caso delle due di tipo 10/16A, simultaneamente. Il prodotto è compatibile con le più diffuse serie civili di Bticino, Vimar e Gewiss.

‘Side Unika XL’

USB 2.1

 

Nel 2015 è stata introdotta ‘Side Unika XL’, frutto che in soli 3 moduli dispone di ben 3 prese bipasso e 1 presa schuko, con la presa bipasso disponibile anche a spina schuko inserita, mentre nel 2016 è la volta di ‘USB2.1’, frutto che in un solo modulo è in grado di erogare una corrente massima di 2.1 Ampere per ricaricare in poche ore dispositivi potenti come i tablet, prerogativa che la rende adatta a hotel, cabine navali e camere da letto in genere. Il frutto è compatibile con le principali linee civili di Bticino, Vimar e Gewiss.

 

 

In uscita sul mercato la nuova presa USB 2.4

L’EVOLUZIONE CORRE VELOCE

A inizio 2018 sarà presentata una nuova presa dalle caratteristiche ancora più performanti: si  tratta di USB2.4, presa su singolo modulo con 2 uscite che erogherà al massimo 2,4 Ampere. Massima potenza, perfetta compatibilità estetica e minimo ingombro sono le caratteristiche vincenti di questo prodotto la cui qualità è stata certificata dai laboratori di IMQ ottenendo il relativo marchio.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151