Punto di Vista

Il nuovo marketing della distribuzione come Smart grid

Davide Ceppi – Responsabile marketing operativo residenziale – BTicino

In una fase di mercato come questa, che vede aprirsi la realtà del settore alle nuove tecnologie e soluzioni Smart applicate all’impiantistica elettrica, la giusta chiave di approccio è quella della partnership con la filiera elettrica, che nel nostro caso abbiamo da sempre scelto di utilizzare, passando dal grossista distributore di materiale elettrico per raggiungere l’installatore elettrico.

Per questo abbiamo costituito da due anni in una logica di Smart Grid il Progetto Eliot (acronimo che sta per Electricity Internet of Things), per affrontare la sfida e le opportunità di business dei prodotti IoT in tutti i settori connessi all’impiantistica elettrica, dal residenziale all’industriale, passando per il terziario.

L’approccio della partnership con la filiera elettrica si è poi tradotto in una politica operativa che ha espresso l’architettura della ‘Smart Grid’ già a partire dalla concezione stessa delle soluzioni professionali proposte, come nel caso del videocitofono connesso, lanciato già nel 2016, parte integrante del nostro sistema videocitofonico (per abitazione privata o condominio), che prevede l’installazione solo da parte di un installatore qualificato o del termostato connesso, proposto a inizio 2017, estendendo poi ultimamente la filosofia IoT dei sistemi connessi anche al Salvavita®, introdotto sul finire di quest’anno e che si installa nel quadro elettrico dell’abitazione, abbinato ad altri interruttori da quadro (un nome questo, Salvavita®, che forse non tutti sanno che è stato registrato da noi, ed è ormai diventato per antonomasia quello che caratterizza l’intera merceologia).

Il nostro approccio futuro ai dispositivi IoT nel 2018 sarà ispirato dalle stesse logiche, non guardando solo a valle della filiera, ma andando a configurare occasioni per un grande coinvolgimento degli utenti finali, da differenti punti di vista, con attività finalizzate a valorizzare la e-reputation che attraverso i Social network diventa sempre più terreno di sfida e banco di prova  rispetto all’opinione dei consumatori; in termini di valutazione delle APP degli store, che ormai rappresentano un criterio di scelta dei prodotti, non tralasciando la comunicazione rivolta al consumatore finale per far arrivare la domanda per le nostre soluzioni anche da valle, offrendo nuovi spazi di mercato alla filiera elettrica.

In termini di Smart Grid, infatti, gli scenari applicativi propongono ormai al mercato occasioni evidenti: basti pensare, ad esempio, in ambito residenziale, alle nuove applicazioni che si stanno aprendo nel parco installato, dove – a fianco del business tradizionale delle abitazioni nuove e ristrutturate – nasce un nuovo business nelle case connesse già esistenti, con un ordine di grandezza in termini di volumi molto superiore e che ben si adatta all’upselling tecnologico, funzionale ed estetico dei prodotti IoT.

( Davide Ceppi,  Responsabile marketing operativo residenziale – BTicino)

 

La Redazione di WATT invita tutti i lettori a commentare questo editoriale e a scriverci la loro opinione in merito, che pubblicheremo sul prossimo numero della rivista

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151