Scenari - Regolamento CPR

CPR: il mercato è partito

A seguito dell’entrata in vigore del Regolamento CPR, facciamo il punto con il nuovo presidente AICE Carlo Scarlata.

Il nuovo Presidente AICE Carlo Scarlata parte da una constatazione “..Il mercato è partito. Ai produttori di cavi è stato richiesto un grande impegno, ma abbiamo accettato la sfida di questo cambiamento epocale con orgoglio e nella convinzione che garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti sia la nostra mission più importante”.

Conformità. I produttori hanno iniziato a produrre le nuove tipologie di cavo rispondenti al Regolamento CPR per rispettare l’obbligo di legge che vieta loro, dal 1 Luglio 2017, l’immissione sul mercato di cavi non rispondenti alle prescrizioni  previste dal Regolamento. Il CEI ha predisposto norme di prodotto e tabelle di codifica delle sigle e dei materiali. Le aziende hanno iniziato le consegne dei nuovi cavi già dal mese di  maggio.

Carlo Scarlata, nuovo Presidente AICE e Chief Commercial Officer Prysmian Italia

Comunicazione. AICE ha dato vita a una campagna di comunicazione molto esaustiva e completa. Abbiamo realizzato il documento informativo “CPR LA NUOVA ERA DEI CAVI – Guida completa al Regolamento Prodotti da Costruzione applicato ai Cavi Elettrici – CPR UE 305/11” – che illustra in maniera molto esaustiva e comprensibile a tutti ciò che è stato presentato durante i convegni.

Abbiamo dato vita al road show “Revolution Tour: la nuova era dei cavi” ha toccato diverse città d’Italia, insieme a CEI, TUTTONORMEL, Collegi professionali e diversi altri attori della filiera elettrica. Sono stati coinvolti oltre 15.000 tra installatori e operatori del settore, per cui credo che la situazione sia abbastanza chiara a tutti. Tutto il materiale ufficiale AICE è disponibile e scaricabile dal nostro sito.

IMQ. Per questa grande rivoluzione IMQ – l’ente italiano leader nel settore della valutazione della conformità e certificazione di prodotto e di sistemi di qualità e di gestione aziendali – ha sviluppato il nuovo marchio EURO FIRE PERFORMANCE che, oltre a garantire tutte le caratteristiche meccaniche, chimiche ed elettriche, garantirà anche il controllo di processo in fabbrica e la sorveglianza delle caratteristiche obbligatorie di prestazione al fuoco come stabilito dal Regolamento CPR. Con la scelta di utilizzare questo marchio, i produttori italiani di cavi, anche a fronte di un aggravio economico, vogliono tutelare, tramite un organismo di parte terza, distributori e utilizzatori finali, innalzando sempre più il livello qualitativo e di sicurezza dei propri prodotti.

Grossisti. Anche gli altri attori della filiera, a partire dalla FME  Federazione dei grossisti di materiale elettrico, sono stati coinvolti in questa importante fase di transizione, collaborando con massimo impegno a strettissimo contatto con la nostra associazione di produttori nel lungo percorso di informazione diretta a livello nazionale a tutti i loro soci/associati e ai loro clienti diretti, ovvero gli installatori.

Variante. A livello di prodotto sono state recentemente pubblicate le norme CEI che specificano le caratteristiche dei nuovi cavi, mentre a livello installativo il percorso normativo è culminato con la pubblicazione della Norma variante 4 alla Norma CEI 64-8 che indica destinazione d’uso e tipologia di cavi CPR da utilizzare. La nuova CEI 64-8 non può che richiamare i concetti di sicurezza già espressi dalle norme cogenti (DM 03/08/2015) emesse in merito dai Vigili del Fuoco.

Scadenze. Il Regolamento, legge europea oltre che dello stato italiano, è stato chiaro fin dall’inizio: 12 mesi di sovrapposizione con scadenza 1 Luglio 2017. Il gran lavoro fatto da AICE per l’implementazione della nuova tipologia di cavi a livello nazionale, anche a livello europeo è stato riconosciuto come uno dei migliori, se non il migliore in assoluto. Nell’ultimo anno abbiamo lavorato alacremente e con impegno per arrivare alla data del 1 luglio 2017 pronti su un mercato ordinato e organizzato. Credo che ognuno per la sua parte debba lavorare per rispettare gli obblighi imposti, a beneficio del  mercato e soprattutto della sicurezza dei cittadini.

Aggiornamento legislativo. Scarlata ha ricordato  la recente pubblicazione in gazzetta ufficiale  del DLs n.106 “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) n. 305/2011, che fissa le condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE” che entrerà a tutti gli effetti in vigore dal 08/09/2017, definendo con l’articolo 20 le sanzioni relativamente all’ambito CPR.

(a cura di Andrea Carbonaro)

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151