Elex Italia

Un mercato in movimento. Dati in chiaroscuro, ma la crescita c’è

 

Binasco (Mi), Mumac, il Museo della Macchina per Caffè. Una fase della recente Convention ELEX Italia 2016

Binasco (Mi), Mumac, il Museo della Macchina per Caffè. Una fase della recente Convention ELEX Italia 2016

In una filiera segnata dall’andamento di un mercato che, dopo una fase di contrazione, si è negli ultimi anni fortemente modificato, fra concentrazioni e nascita di nuovi strumenti per il mercato 2.0, si torna finalmente a guardare la realtà con ottimismo…

L’ultima convention fornitori 2016 di Elex Italia ha avuto luogo a Binasco, poco distante da Milano,  presso il Mumac, il Museo della Macchina per Caffè, allestito in un’area riqualificata della storica sede del Gruppo Cimbali. Erano presenti all’evento numerosi esponenti dell’industria e delle imprese facenti parte del consorzio, che oggi esprime il 25 per cento del totale della quota di mercato della distribuzione di materiale elettrico, con un fatturato di circa 1.2 miliardi di euro.

Come di consueto, il Presidente di Elex Italia Giorgio Strano ha diffuso alcuni dati che fotografano lo stato di salute del trade elettrico. Le statistiche presentate sono il risultato di un’elaborazione condotta su 100 grossisti che hanno espresso nel 2014  4 miliardi di euro di fatturato (esclusi Sonepar e Rexel).

Dalla contrazione alla crescita

Come primo elemento da considerare, salta all’occhio la contrazione del campione d’indagine stesso. Nel 2005, la base era costituita da 188 imprese e le 88 che mancano all’appello, ha commentato il presidente di Elex Italia, “semplicemente non ci sono più”.

Ancora, nel benchmarking dei principali indicatori di bilancio tra il 2013 e il 2014, i giorni di credito verso i clienti sono rimasti 136, mentre i pagamenti dei fornitori scendono da 83 a 79. L’indice di rotazione delle merci passa dal 4.5 al 4.2 per cento, mentre gli utili stagnano all’1.2 per cento.

D’altro canto, per il 2016 si stima che il fatturato aggregato di queste 100 realtà potrà comunque crescere fino al 3 per cento.

Convention ELEX Italia. Nella foto, da sinistra: il Gen. Scollo, Simon Sanfilippo e Giorgio Strano

Convention ELEX Italia. Nella foto, da sinistra: il Gen. Scollo, Simon Sanfilippo e Giorgio Strano

Strategie: un esempio di metodo

Fra i relatori, molto interessante l’intervento di Luigi Scollo, Generale di Divisione dell’Esercito Italiano che, facendo leva sulla sua esperienza da militare, ha tenuto una relazione sul tema dell’adattamento organizzativo applicato al mondo delle imprese.

box I figura X

 

Nel futuro? Sempre più partner e fornitori di servizi

Un altro fattore strategico che sarà da porre sempre più in primo piano è quello della modalità di vendita online, un mercato che nel Nord Europa rappresenta già il 35% del mercato in ambito professionale, ma che anche nel nostro Paese comincia a dare segnali di crescita. Elex Italia opererà così in questa direzione a rafforzare e concentrare sempre di più le attività integrate degli associati nella direzione di un’attenzione operativa per il mercato finale, sotto l’egida del brand che oggi si chiama “Spesa Elettrica”, sistema di vendita online che rappresenta una svolta importante in termini di ruolo e posizionamento sul mercato, e che si pone come indicatore della volontà di compiere azioni di sell out insieme.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Watt Elettroforniture © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2016 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151